[Rece] A Mon Dragone c’è il Diavolo

 

 

Autore Giona A. Nazzaro

Perdisa editore

203 pagine 14 euro

Una raccolta di racconti dal sapore delle leggende paesane, ambientato in un Italia rurale, arcaica e dimenticata, Nazzaro ci racconterà storie di Preti, ragazzini e poveri cristi alle prese con il male più antico.

 

Il libro ha il sapore delle storie che mia nonna mi raccontava per non farmi fare i capricci da bambino. Quel miscuglio tra reale e fantastico, da leggenda popolare, che si tramanda da padre in figlio per ricordare la paura e l’orrore di tempi passati.
Arcaico è anche il modo di scrivere dell’autore, molto descrittivo, con uno stile che richiede attenzione, ma a mio parere estremamente adatto per la tipologia di racconti.
Tra cui ne spiccano alcuni: “Gioele e i maiali”, “I giorni di San cane”, “A mon dragone c è il diavolo”, “Pelligrinaggio”. Il Diavolo è protagonista in ogni storia, a volte palese, altre nascosto nell’ignoranza, nelle credenze popolari, nella miseria che creano terreno fertile per la comparsa vera o presunta del nero caprone. Da evidenziare anche la bellissima ed evocativa copertina di Onofrio Catalano, che incornicia un libro non privo di difetti (alcuni racconti sono meno riusciti di altri), ma a cui i lettori più curiosi dovrebbero dare una chance.

Cit.
“Chi sei?” chiesi con un filo di voce. Al che Lui, come se dovesse dar retta a uno scolaro un po’ tardo, rispose: ”Qualunque cosa la gente dica io sia, è ciò che non sono”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...