Spazio, Solitudine e Dio (che è un astronauta)

Ci sono cose che sembrano capitino per caso. Giorni fa ho ripreso un manga intitolato Planetes, ambientato nello spazio. Ieri ho visto Moon (indovinate dove è ambientato?) e mentre scrivo sto ascoltando una band irlandese “God is an Astronaut“, post rock spaziale…

E dire che non mi sono mai interessato allo spazio e affini, neanche gli alieni mi hanno mai particolarmente incuriosito (tranne i cinematografici e famelici Xenomorfi e il “gladiatore” Predator).

Cosa hanno in comune oltre l’ambientazione questi 3 titoli?

La solitudine.

Riescono a farti sentirti piccolo, insignificante e solo di fronte alla grandezza e infinità dello Spazio. Per quante cose tu faccia, non sei che un piccolo e insignificante granello nel mare infinito spaziale.

Dove un Dio astronauta ci osserva infischiandosene.

 

P.s. Tutta questa manfrina, solo per avvertivi del trittico di recensioni in arrivo…

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...