[Rece] Afterhours “Padania”

 

Sono diverse settimane che ascolto “Padania” il nuovo album degli Afterhours. Un opera “difficile”, dove la band di Agnelli e soci osa, sfida l’ascoltatore a districarsi tra violini dissonanti, loop elettrici e melodie spezzate, ricucite da testi attuali e profondi.

 

 

L’ album, richiede un ascolto attento e ripetuto per essere apprezzato, una volta superato il duro impatto iniziale, la gratificazione sarà notevole. Brani come “Costruire per Distruggere” o la Title Track “Padania”, regalano, cullati da una melodia melanconica, temi attuali, duri, che affondano le loro radici nella situazione attuale della società italiana.

Come ripete Agnelli in diverse interviste “Padania” è uno stato della mente. E’ il simbolo di tutto quello che noi assolutamente rifiutiamo”.

Dall’altro lato abbiano brani ipnotici, isterici, disturbanti come “Fosforo e Blu” o il loop elettrico di “Spreca una vita” che lasciano, piacevolmente, storditi e confusi.

Sembra quasi che la band si diverta nel costruire ottime melodie e poi interromperle, spezzarle, come a costringere l’ascoltatore a sforzarsi, ad ascoltare in modo consapevole, nell’essere una parte attiva.

Un album che spezza, formatta il passato senza rinnegarlo, verso nuove, intriganti e impegnative, direzione musicali.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...