[Rece] Il Giuramento

 

 

Il Giuramento

di Jean-Christophe Grangé

Editore: Garzanti

682 pagine, 18.60 euro

 

 

 

 

Mischiate: Un poliziotto fervente cattolico, dei cadaveri che presentano diversi stati di putrefazione, un po’ di sano mal di vivere, due zolle di fanatismo religioso, una spruzzata di satanismo per dare un po’ di colore e coprite il tutto con l’ombra del Diavolo a dare un tocco di originalità. Et Voilà Il Giuramento è pronto.

Sinossi: Trovato quasi assiderato in un fiume con dei pesi intorno alla vita, Luc Soubeyras evidentemente ha cercato di uccidersi: è un miracolo se adesso giace in coma in ospedale. Solo il collega della squadra Criminale di Parigi Mathieu Duray, miglior amico di Luc dai tempi del seminario, non crede all’ipotesi del suicidio. Una vita vissuta all’insegna della fede e della cristianità non può terminare con un gesto tanto oltraggioso.

Non gli resta che indagare sul passato dell’amico: c’è infatti un’inchiesta segreta condotta da Luc all’insaputa di tutti, l’indagine sulla morte di una donna uccisa secondo un rituale particolarmente efferato. Un rituale presente anche in altri delitti compiuti in varie località d’Europa…(Fonte Wiki)

[Rece]

Il primo impatto con il romanzo di Grangé è stato straniante, il protagonista, Mathieu Duray, è un fervente cattolico, un uomo che ha dedicato la propria vita a Dio. Siamo completamente fuori dal solito stereotipo dell’investigatore che normalmente troviamo nei Thriller moderni.

Qui abbiamo a che fare con un fanatico della cristianità e del lavoro. Pronto a rinunciare a qualsiasi piacere pur di combattere il male, si imbratta le mani ogni giorno con omicidi, stupri, pedofilia e altri orrori in una santa crociata contro il nemico.

Durante la lettura, la figura di Mathieu, acquista carisma e umanità. L’indagine lo porterà a sprofondare (letteralmente) nel lato più oscuro del male, farà riaffiorare i bisogni e i dubbi sulla sua vita da cristiano. L’amore, il sesso, la violenza squarceranno e faranno traballare la sua fede.

Dietro tutto questo, lo zampino del Diavolo, che sornione ride delle fatiche del nostro ispettore.

Il romanzo è un Thriller a sfondo religioso, la presenza del Demonio, diventa man mano palpabile e i dubbi che assillano il protagonista sull’esistenza reale dell’angelo caduto diventano anche del lettore.

Grangè si infila nei pertugi più oscuri del Cristianesimo, i miracoli, gli esorcismi, risultando credibile, in bilico tra la realtà e il misticismo religioso.

Nella seconda metà, quando si comincia a scogliere il nodo verso la verità, il romanzo ha qualche momento di caduta di credibilità, il perfetto equilibrio tra razionale e irrazionale comincia a scricchiolare, mostrando qualche falla di troppo.

Se cercate un Thriller a sfondo religioso, adrenalinico, violento, originale, con riflessioni sulla fede e le rinunce che chiede, con cristiani e satanisti impegnati alla ricerca del Diavolo, dategli una chance.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...