Uncinetto 2.0. Tradizione e Web.

ETSY on Wired

Da un po’ di tempo sono abbonato a Wired. Per chi non lo sapesse, è una rivista di culto americana che ha da circa un paio d’anni una sua versione Italiana.

La rivista parla delle idee e delle persone che cambiano il mondo in meglio, e tra alti e bassi regala diversi spunti interessanti.

E’ proprio di un articolo, comparso sul numero di Dicembre, che parla di artigianato, di lavori fatti a casa e come venderli, magari con successo, sul web che voglio parlavi.

Quante volte ho visto mia madre, mia nonna o qualche signora fare lavori a mano, uncinetti, sciarpe, maglioni di qualità eccelsa per magari regalarli o venderli per due soldi, per non parlare degli amici di talento che si dilettano con tela e pennelli, sculture e altri lavoretti artigianali.

Più di una volta ho pensato che da qualche parte nel mondo c’è sicuramente qualcuno disposto a pagare per avere oggetti fatti a mano con alle spalle una tradizione, una manodopera italiana, ormai sempre più rara e preziosa.

E’ qui arriva ETSY.

inEtsyTreasury01-753990

E’ un portale, una specie di E-BAY dedicato all’artigianato, al lavoro fatto in casa, un negozio virtuale, una vetrina per i tuoi lavori aperta a tutto il MONDO.

Nell’articolo si raccontavano storie di successo, come quello di una signora invasa di ordini per uncinetti e affini, tanto da essere costretta a lavorare giorno e notte…naturalmente un caso estremo, difficilmente vi arricchirete, ma perché non provare e aprire una vetrina?

La risposta, purtroppo, la conosciamo.

Quante persone, magari abilissime con ferri e uncinetto, sono poi capaci di usare un computer, collegarsi a Internet (sempre che ci sia una pseudo adsl) e rispondere ad una mail in inglese arrivata dagli Stati Uniti ? Pochissime.

E’ proprio questo nodo che la Politica (con la P maiuscola) e le Associazioni culturali dovrebbero sciogliere, per permettere a chi ha voglia (attenzione non ho detto tutti) di imparare e avere una chance, con l’istituzione di corsi di formazione e luoghi di incontro dove scambiare idee e risolvere problemi.

In questi giorni di campagna elettorale fioccano promesse e slogan che dopo le elezioni saranno portate via dal vento, nel frattempo, nel mondo reale, nascono realtà e chance di lavoro e futuro, di cui ETSY è una piccolissima e microscopica parte.

Il lavoro è fuori e corre veloce, ha fame di cultura, arte, passione, tradizione. Senza gli strumenti, rischiamo di rimanere a mani vuote, come un bambino povero davanti ad una vetrina di dolciumi.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...